Destinazione: mobilità a basse emissioni nel Mediterraneo – La rotta siciliana

8-10 giugno 2019 – Napoli, Catania, Messina

La mobilità a basse emissioni è una priorità innegabile ma anche una destinazione ancora lontana: seguire la rotta del GNL – Gas Naturale Liquefatto come combustibile alternativo valido per il trasporto marittimo e stradale offre una soluzione di breve-medio termine per concretizzare la mobilità a basse emissioni, e prepararsi al limite dello 0,5% delle emissioni di zolfo che sarà imposto dall’IMO dal 1° gennaio 2020 ed inciderà globalmente sul trasporto e lo shipping.

Consapevoli dell’urgenza di creare una mobilità green lungo tutto l’asse strategico che collega il Mar Baltico al Mediterraneo, il corridoio ScanMed, gli Attaché di 7 Paesi del Sud del Mediterraneo hanno scelto di riunirsi nel Sud Italia, oggi in prima linea sul fronte dei combustibili alternativi: vi si trovano infatti tutti gli elementi necessari a facilitare la diffusione di un trasporto più efficiente e sostenibile e può agire come ponte per diffondere i benefici del GNL in tutto il bacino del Mediterraneo.

Per stimolare il dibattito tra i rappresentanti dei 7 Paesi coinvolti nella visita sulle possibili sinergie, Fondazione CS MARE propone, in collaborazione con l’Autorità di Sistema Portuale del Mar di Sicilia Orientale (porti di Augusta e Catania), di seguire la rotta del GNL nel Sud Italia e offre l’opportunità di incontrare i principali player che vi operano, tra cui armatori, operatori logistici, porti ed enti pubblici, allo scopo di riflettere su necessità e modalità per accelerare la diffusione del GNL.

Programma

Sabato 8 giugno, dalle 15.00 alle 17.30
“Il training dei nuovi professionisti della mobilità green”
Workshop presso il centro di formazione IMAT di Castelvolturno, primo centro in Italia per la formazione dei marittimi e primo a prevedere programmi di training per i professionisti del GNL, per approfondire l’urgenza di formare le nuove figure professionali della mobilità green, dotate di competenze altamente qualificate nella gestione dei combustibili alternativi, e il relativo impatto sull’occupazione e sul territorio.

Domenica 9 giugno, dalle 14.30 alle 16.30
“Logistica di approvvigionamento e distribuzione del GNL in Italia: stato dell’arte, necessità e best practice”
Briefing e light lunch presso l’ufficio di Fondazione CS MARE a Napoli, in Via Agostino Depretis 62.

Lunedì 10 giugno, dalle 9.00 alle 22.00
“Infrastrutture e procedure portuali: il trasporto marittimo alimentato a GNL nel Mediterraneo”
Visita e buffet a bordo del traghetto Elio di Caronte&Tourist, il primo traghetto alimentato a GNL a navigare il Mediterraneo.
Briefing presso l’AdSP del Mar di Sicilia Orientale nel porto di Catania.

Scarica allegati

attaché, Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Orientale, Castelvolturno, Catania, centro di formazione IMAT, corridoio ScanMed, Fondazione CS MARE, GNL, Mediterraneo, Messina, mobilità, mobilità a basse emissioni, Napoli, rotta siciliana, skill building, technical visit, traghetto Elio, visita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *